25/05/2013 L'App che geolocalizza il tuo-sound

Se il check-in è la vostra ossessione e la condivisone della musica la vostra passione, è arrivato il momento di geolocalizzare il vostro sound. Siete pronti a inseguire l’ultimo trend del mondo del music streaming?
Il mercato musicale in salsa digitale sta diventando un’occasione ghiotta per i colossi del web. Dopo i cinguettii musicali di Twitter Music e la serrata concorrenza fra Spotify, Deezer e Rdio, ora le novità che interessano il music streaming si rivolgono ai dispositivi mobile, trainate dal fenomeno in crescita degli smartphone e dalla diffusione delle connessioni a banda larga.
Dimenticate quindi a casa il vostro lettore MP3 e venite alla scoperta delle ultime piattaforme di music streaming e music discovery native per mobile.
Tra tutte, in arrivo quest’estate, è da segnalare Soundwave, una nuova app ora in beta test, sviluppata da una start-up irlandese che, non solo vi permetterà di scoprire cosa ascoltano i vostri amici e di far sapere a loro i vostri gusti, ma vi darà modo di mappare le tendenze musicali in tempo reale attorno a voi, seguendo e classificando i propri amici e colleghi sulla base dei generi musicali che preferiscono.
Sta forse nascendo un nuovo modo di approcciarsi ai trend musicali? Probabilmente si e questa nuova tendenza prende origine dalla dilagante mania della geolocalizzazione dei propri interessi. E la musica non può certo esimersi da questa moda. Perché il piacere di scoprire che a pochi isolati dalla propria posizione, c’è chi come voi è appassionato di musica funky o che il quartiere è abitato principalmente da amanti dell’ hard-core, può nutrire il desiderio insaziabile di partecipazione e condivisione dell’utente 2.0.
Ma come può questo nuovo trend rivoluzionare le strategie di marketing musicale? Basta pensare che un’emittente radiofonica, grazie a questo servizio di geolocalizzazione, potrebbe capire quali sono i generi musicali più in voga in un’area e trasmettere pezzi adeguati a quel gusto. Allo stesso modo, una band potrebbe scoprire dove si concentrano i loro fan o qual è il loro brano più ascoltato, non perché trasmesso dalle radio ma per libera scelta degli utenti.

Mapping The Musical Landscape
E ancora, Soundwave sarà sopratutto lo strumento per far conoscere gruppi emergenti, grazie al suo diretto collegamento con YouTube e SoundCloud, due delle piattaforme più utilizzate da band e artisti in cerca di fama e popolarità.
Purtroppo anche i più impazienti dovranno attendere quest’estate per testare l’app in arrivo, nel frattempo, mettendovi in lista sul sito di Soundwave, potrete provare la versione Beta.
L’idea di geolocalizzare la musica non è però del tutto nuova. Da alcuni anni Soundtracker, una piattaforma di geo-social radio, offre funzionalità simili a Soundwave, con una sostanziale differenza: l’ascolto e la condivisione sono concentrati sulle web radio personali che ogni utente può creare a partire